Inserisci quello che stai cercando, noi ti aiuteremo a trovarlo.

Reclami

Reclami

I reclami vanno inviati all’Ufficio Reclami della banca, presso la Segreteria di Direzione, Via Roma 153/155 – 87020 Verbicaro (CS), oppure all’indirizzo di posta elettronica: ufficio.reclami@bccverbicaro.it o all’indirizzo di posta elettronica certificata: bccaltotirreno@pec.bccverbicaro.it,  che risponde che risponderà entro 30 giorni dal ricevimento per quanto riguarda i servizi bancari e finanziari, compresi i servizi di pagamento, entro 45 giorni per quanto riguarda l’attività di intermediazione assicurativa, ed entro 60 giorni per quanto riguarda i servizi di investimento.

 

Se il cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta entro i termini previsti, prima di ricorrere al giudice è tenuto a rivolgersi:

 

  • per quanto riguarda i servizi bancari:
    • all’ Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Per sapere come rivolgersi all’Arbitro si può consultare il sito arbitrobancariofinanziario.it, chiedere presso le Filiali della Banca d'Italia, oppure chiedere alla banca;
    • al Conciliatore BancarioFinanziario ‑ Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie - ADR (conciliatorebancario.it). Oltre alla procedura innanzi all’ABF, il Cliente, indipendentemente dalla presentazione di un reclamo, può attivare una procedura di mediazione finalizzata al tentativo di conciliazione. Rimane in ogni caso impregiudicato il diritto del Cliente di presentare in qualunque momento esposti alla Banca d'Italia e di rivolgersi all'autorità giudiziaria competente;
    • altro organismo di mediazione convenuto tra le parti, purché iscritto nell’apposito registro ministeriale;

 

  • per quanto riguarda i servizi di investimento:
    • all’ Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF), qualora cliente al dettaglio, se il reclamo ha ad oggetto la violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza nella prestazione dei servizi o attività di investimento, incluse le controversie transfrontaliere e le controversie concernenti i contratti di vendita o di servizi on-line stipulati tra professionista e consumatore residenti nell’Unione Europea. Per sapere come rivolgersi all’ACF si può consultare il sito acf.consob.it oppure chiedere alla Banca. Il diritto di ricorrere all’ACF non può formare oggetto di rinuncia da parte dell’investitore ed è sempre esercitabile anche in presenza di clausole di devoluzione delle controversie ad altri organismi di risoluzione extragiudiziale contenute nei contratti;
    • alla Il cliente può presentare ricorso alla CONSOB all'indirizzo Via G.B. Martini, 3 – 00198 Roma;

 

  • per quanto riguarda i servizi di intermediazione assicurativa:
    • all’ IVASS, Via del Quirinale n. 21 - 00187 Roma, allegando la documentazione relativa al reclamo trattato dall'intermediario o dall'impresa preponente. Il reclamo potrà essere inoltrato tramite email, PEC, fax o posta ordinaria. Per maggiori informazioni consultare ivass.it/consumatori/reclami;
    • all'Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) come sopra illustrato per questioni attinenti ai prodotti finanziari assicurativi di cui ai rami vita III e V (con esclusione delle forme di previdenza complementare) o direttamente alla CONSOB, Via G.B. Martini n. 3 – 00198 Roma;
    • alla COVIP, Piazza Augusto Imperatore n. 27 – 00186 Roma, per questioni attinenti alle forme di previdenza complementare.